Archive for the 'Visita Ferrara' Category

10 21st, 2014

Feshion Coupon, agenzia di promozione e organizzazione eventi di Ferrara, promuove l’evento “Calici d’Autunno”, nell’ambito della rassegna di eventi volti a rivalorizzare il centro storico e tutte le varie attività commerciali. Il 25 ottobre 2014 questa degustazione eno-gastronomica itinerante si snoda per le sei principali vie della zona pedonale dalle 11 alle 15 e dalle 17,30 alle 21,30. Acquistando un ticket per soli 10,00 € si possono degustare tre calici di vino e tre pietanze composte di un antipastino, un piatto della tradizione e un dolce. Il tutto in un contesto come il nostro centro storico per dare un tocco magico in più a questa splendida iniziativa. Diversi locali del centro ospitano questa iniziativa, con l’aiuto di camerieri che sono i migliori alunni che l’Istituto Alberghiero Vergani-Navarra mette a disposizione ogni anno. Ci sembra davvero una bella occasione per venire a scoprire la nostra splendida città.

Nel frattempo, si è aperta il 5 ottobre un’esposizione di dipinti di arte sacra del Cinque e Seicento di grandi maestri ferraresi come Sebastiano Filippi detto il Bastianino e Ippolito Scarsella detto lo Scarsellino, che si protrarrà fino al 30 agosto 2015 a Palazzo Bonacossi. La successiva destinazione di queste opere sarà Palazzo Schifanoia non ancora completamente ristrutturato in seguito al terremoto del 2012. Una delle opere di punta presenti è sicuramente il Busto di Leopoldo Cicognara di Antonio Canova. Una ricca mostra divisa in quattro sezioni che tra l’altro è addirittura a ingresso libero. Attenzione però, che di domenica è chiusa.

Tra le tante proposte di questo fine settimana, c’è anche il LinuxDay, nell’ambito della Giornata nazionale dedicata alla promozione di Linux e del Software Libero e Open Source che prevede una serie di eventi organizzati simultaneamente in più di cento città in tutta Italia per tutta la giornata del 25 ottobre 2014. Anche qui l’ingresso è libero e il suo svolgimento è nell’Aula Magna Polo Scientifico Tecnologico in via Saragat n. 1. Lo scopo è diffondere questi prodotti gratuiti ed è rivolto a chiunque, dai neofiti agli esperti del settore. Molti volontari del Ferrara LUG (Linux user group) sono poi a disposizione di tutti i partecipanti per rispondere a tutte le loro domande e curiosità. Ancora una volta, ce n’è per tutti gusti. Le occasioni si ripetono, si ampliano, interessano il pubblico più disparato, ma una cosa non cambia mai: l’ambientazione ovvero Ferrara!

09 18th, 2014

Sabato 20 e domenica 21 settembre 2014 si celebrano le GEP, Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei. Anche quest’anno lo slogan, ormai consolidato è: “L’Italia tesoro d’Europa”. Un fine settimana dedicato al patrimonio culturale italiano con musei aperti gratuitamente, iniziative e visite guidate. Questi eventi riguardano tutto il territorio nazionale e per l’occasione sono aperti al pubblico gratuitamente i luoghi della cultura che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale.

Nella nostra città è prevista l’apertura gratuita dei Musei Civici, quindi il Museo della Cattedrale, Palazzo Schifanoia, Palazzina Marfisa d’Este, Museo del Risorgimento e della Resistenza e Casa di Ludovico Ariosto. Sono inoltre previste aperture a pagamento a prezzo ridotto e a orario prolungato per Casa Romei, il Museo Archeologico Nazionale, la Pinacoteca Nazionale e non solo. Le iniziative sono molteplici e tutte le informazioni si trovano in rete su www.beniculturali.it e www.ferrarainfo.com . Si tratta indubbiamente di una serie di occasioni imperdibili per poter scoprire molti tesori della nostra città gratuitamente o quasi.

Per vivere poi momenti lieti di tutt’altro genere, ci sono gli ultimi giorni di Oktorfe che si chiude il 21 settembre, il Festival della birra artigianale e non solo che, nella sua unicità, si propone come Festival delle birre artigianali sapientemente creata ad hoc dalle magiche mani di mastri birrai del territorio, che potrete vedere e conoscere, in collaborazione con rinomati birrifici. Questo evento vuole divulgare e ampliare la cultura del “fare birra”, combinando unicamente materie prime eccellenti, abilità e fantasia! Oktoberfe ha anche un gustoso profilo gastronomico che trova espressione in una zona ristoro dove deliziarsi con piatti della tradizione ferrarese contaminati da diverse divagazioni teutoniche! Ma Oktoberfe è anche musica, installazioni, foto, degustazioni, vino, lezioni, spazio bimbi, mercatini, libri, scrittori, fantasia, noir, allegria, brindisi, convivialità, giovialità e chi più ne ha più ne metta. Tutti i dettagli li potete trovare su www.oktoberfe.com . Queste sono solo alcune delle iniziative che arricchiscono una volta di più il fine settimana di Ferrara. Cosa state aspettando?

Eventi del festival

MUSICA

INIZIO CONCERTI ORE 22.00

Venerdi’ 12 Settembre • THE GROOVIN ROOTS

Sabato 13 Settembre • ROCK TRAIN SLAVES

Domenica 14 Settembre  • UNDERGROUND RAILROAD

Lunedi’ 15 Settembre • THE MOGSY

Martedi’ 16 Settembre • BIG KAHUNA

Mercoledi’ 17 Settembre • STRIKE BALL

Giovedi’ 18 Settembre • THE FIREPLACES

Venerdi’ 19 Settembre • WE ARE WAVES

Sabato 20 Settembre • ELEFUNK

Domenica 21 Settembre • RUBICONIANS

LIBRI

Venerdi 12 Settembre ore 19:00

SERATA ” SUGARPULP” (www.sugarpulp.it)

Modera Giacomo Brunoro

Sabato 13 Settembre ore 19:00

Lorenzo Mazzoni (Koi Press) e Enrico Pandiani (Rizzoli) presentano la serata

“IL COMISSARIO MORDENTI INCONTRA L’ISPETTORE MALATESTA”

Modera Marco Belli e Marco De Luca (Meme Publischers)

Venerdi’ 19 Settembre ore 19:00

Presentazione di “LA SCELTA DI LAZZARO” di Alessandro Bastasi (Meme Publischers)

Modera Marco Belli

Siamo letteralmente agli sgoccioli dell’estate più piovosa che si ricordi, ma a Ferrara splende sempre il sole delle idee.

Una città in continuo fermento, ricca d’iniziative e variegate offerte, che non vuole essere da meno in questo inizio settembre.

Sabato 6 settembre si svolge una divertente avventura gastronomica a tappe coronata poi fino a mezzanotte da musica, animazione e visite inattese: si tratta della quinta edizione di Street Dinner #5. Un esclusivo evento gastronomico a tappe, un grande avvenimento che prende forma sulla strada: un appuntamento itinerante che vede i commensali accompagnati da una sorta di concierge virtuale alla ricerca del luogo in cui saranno imbanditi i tavoli sotto le stelle.

Solo all’ultimo momento, infatti, tramite sms e Twitter sarà svelato il suggestivo scenario del centro storico estense in cui si potrà prender parte al picnic chic, brindare per l’aperitivo e poi partire alla ricerca della cena open air rigorosamente a base di prodotti di qualità e ricette preparate con le eccellenze del territorio ferrarese.

Tutte le informazioni si trovano su www.visitferrara.eu .

Dal 5 al 14 settembre 2014 e per la prima volta anche nel fine settimana del 20-21, il cielo si tinge di mille colori sopra Ferrara: un vero spettacolo in una magica e particolare atmosfera che solo le mongolfiere sanno dare nell’ambito del Ferrara Balloons Festival 2014. La rassegna di palloni aerostatici più importante d’Italia riserva un punto di vista d’eccezione ai suoi visitatori, per osservare dall’alto Ferrara, i suoi parchi, le piazze rinascimentali e il borgo medievale, accarezzati dal vento e con la testa letteralmente fra le nuvole. Il palcoscenico prescelto è il Parco urbano Giorgio Bassani: un’area verde che si estende a nord della città compreso tra le mura e il Po. Un autentico polmone verde adibito anticamente a riserva di caccia della famiglia degli Estensi e che ora rappresenta un sistema articolato di zone verdi -attrezzate per il tempo libero e la ricreazione-, laghetti, percorsi pedonali e piste ciclabili: un vero e proprio paradiso di 5000 metri quadrati per grandi e piccoli, con giochi gonfiabili, un percorso sospesi sul ponte tibetano, pesca ai cigni, tappeti elastici, laboratori, pony, ma anche un villaggio dello sport, musica e spettacoli.

Uno spettacolo che continua al tramonto quando parte Night Glow, lo spettacolo delle mongolfiere che s’illuminano e danzano nell’aria a suon di musica: imperdibile. Per tutta la durata della manifestazione si può prenotare un’ora di volo libero, che splendida opportunità! Il tutto è organizzato da Comune e Provincia di Ferrara con la collaborazione di Ati Mongolfiera.

Tutte le informazioni si trovano su www.ferrarafestival.it.

Noi abbiamo una gran voglia di vedere Ferrara dall’alto e voi?

Delizia Estense

08 20th, 2014

Tra le varie avventure che ho condiviso da quando sono entrata a far parte del team degli Instagramers Ferrara, nel piovoso mese di Luglio e Agosto ho vissuto anche la creazione di un Flashmob. 

La nostra squadra è composta di otto persone, di fascia di età diverse, con menti molto creative e soprattutto con voglia di realizzare nuovi progetti per la valorizzazione del nostro territorio, promuovendo eventi già presenti .

Tra di noi parliamo tramite una chat, ricca di frasi e di idee, a volte anche senza senso, di link, di foto e altro ancora. Di sicuro da queste conversazioni sono usciti dei progetti che si sono concretizzati in una mostra fotografica, nel sostenere associazioni on-lus e nella promulgazione di eventi del territorio ferrarese.

A Ferrara da fine Agosto per dieci giorni, da ventisette anni a questa parte , si tiene il Buskers Festival, un evento dedicato agli artisti di strada. Vengono selezionati circa 25/30 artisti provenienti da tutto il mondo, musicisti, mimi, artisti di vario tipo che si esibiscono in diversi punti del centro storico della città. Oramai per noi ferraresi questo è diventato un periodo in cui la città si desta: oltre agli artisti,  la città si riempie di altre attività, da zone in cui si può ballare per strada, a concerti nel sottomura.

Lo scopo della nostra community di Instagramers è quella di promuovere il nostro territorio con lo strumento delle foto e quindi abbiamo iniziato a pensare a qualcosa che potesse valorizzare questo evento .

Inizia così la parte creativa. Buttiamo fuori le idee: Giovanni salta fuori con l’idea di realizzare un video, stile Flashmob, tipo trailer pre-inizio Buskers, scaturendo un’esaltazione generale nel nostro gruppo. Bellissima idea: quindi ci si trova tutti alla Delizia per fare un punto della situazione e cercare di organizzarci. Tra di noi c’è Mirko, che oltre a fare foto è anche videologo e video maker: ci fa subito notare che non siamo in grado di farlo da soli. Quindi che si fa? Beh, dobbiamo trovare un partner competente! Ci viene subito in mente l’organizzazione di Ferrarabynight, un’associazione che questa primavera ha realizzato un bellissimo video e flashmob coinvolgendo studenti e negozianti, visualizzando Ferrara in vari momenti e con diverse persone.

Incontriamo questo gruppo di ragazzi che ci spiegano la loro attività sul territorio . Ci troviamo subito in sintonia, ci fanno presente quali sono le difficoltà che si incontrano per realizzare un video (dalla musica ai permessi, al coinvolgimento delle persone…). Da questo momento, intorno al 12 Luglio, ci dividiamo i compiti e ci si trova con i rappresentanti del Buskers Festival, i quali sono entusiasti dell’idea quanto noi. Non solo, sembrava non aspettassero altro. Così vediamo di trovare un accordo su come gestire il tutto e lo troviamo. Ferrarabynight si occupa del recupero di un dj e della strumentazione, noi Instagramers della ricerca dei partecipanti: decidiamo la data per la realizzazione del video e il luogo in cui girarlo. Creiamo una lista: giocolieri, ballerini, musicisti, fumettisti, dj. A fine luglio non è proprio facile cercare di coinvolgere gente in così poco tempo e soprattutto informandoli che non ci sarà nessun riconoscimento economico, se non la gloria e la citazione nei titoli di coda del video: ma tutti accettano con il sorriso e intendono partecipare. La data fissata è giovedì 7 agosto: solo pochi giorni prima arriva la musica e i ballerini definiscono la coreografia .

Mercoledì 6 agosto noi Instagramers ci troviamo per un breafing con Ferrarabynight e Buskers Festival. A questo punto siamo pronti, si racconta come sarà creato il video, la scenografia, si definiscono i dettagli, si ride, si scherza si distribuiscono i compiti per chi filma, per chi suona, per chi fotografa.

Eccoci, è arrivato il 7 agosto, non piove per fortuna: ore 17.30, tutti lì in piazza municipale. Ci sono venti ballerini, sei artisti del circus con fiaccole e giocolieri, otto musici tra sassofonisti, trombettisti, chitarristi, un dj con console, quattro ragazzi che filmano e un regista con megafono.  Piccola riunione per definire il tutto e poi via, siamo carichi e preparati, io mi siedo per terra, faccio le foto con il telefono, la mia macchina fotografica viene utilizzata per fare video.

Ecco che parte la musica, è la V sinfonia di Beethoven. La piazza è semivuota, giovedì i negozi sono chiusi, qualche ciclista passa per il centro e si gira stupito: ancora trenta secondi e parte il pezzo dance, entrano in scena da sotto i portici i ballerini tra i quali ci sono anche dei bimbi, la coreografia è hip hop…. Ma quanto sono bravi! Entrano i ragazzi del circus con la barra infuocata che fanno ruotare in alto, riesco a fotografarli al volo (mentre sono praticamente distesa per terra): grande scatto, o forse grande dose di fortuna, chi lo sa? Poi mi passano davanti i suonatori, una bellezza, c’è anche chi strimpella l’ukulele.

Parte il terzo pezzo, tutti gli artisti sono in mezzo alla piazza ed eseguono i loro movimenti… Sono già curiosa di vedere cosa ne verrà fuori. Tutti quelli che filmano si muovono, girano per la piazza, si piegano, c’è anche chi riprende dall’alto, chi dallo scalone della piazza sotto il sole estivo…

Proviamo il pezzo tre volte, il tutto dura circa venti minuti…

Io faccio 70 scatti, dei quali buoni 7!

Sono già contenta così…

Il video viene montato in pochi giorni e, oplà, ora è su tutti i social network e siamo solo all’inizio. Volevamo un video trailer pre-evento Buskers Festival: ci siamo riusciti con un budget inesistente, coinvolgendo tante persone, ci abbiamo lavorato per un mese. Ci saranno sicuramente critiche e polemiche, ma io ci ho messo del mio come tutti: è stata un’esperienza impagabile, ci siamo impegnati molto, l’abbiamo fatto con il cuore e tanta sana passione e credo che questi ingredienti portino sempre a dei grandi risultati.

Grazie a tutti, alla prossima avventura!

Dimenticavo, il video, eccolo qua!

Veronica

Delizia Estense 

Sotto una nuova luce

Author: admin
08 1st, 2014

Piazza Trento Trieste è “sotto una nuova luce”: questo è il nome ufficiale dell’itinerario che sabato 2 agosto vede l’intera serata dedicata alla riscoperta del centro storico riqualificato. A partire dalle 22, con la partenza di una passeggiata culturale da piazza Castello, passando per il Giardino delle Duchesse e piazza del Municipio, con approdo finale in piazza Trento Trieste per l’accensione inaugurale del nuovo impianto di illuminazione, che vede lampioni in stile retrò accanto a faretti di ultima generazione. É un connubio tra ispirazioni nostalgiche e richiami al presente, il nuovo abito da sera con cui piazza Trento Trieste si mostra ai ferraresi e ai turisti, facendo sfoggio di inediti effetti di luce per dar risalto ai suoi gioielli monumentali più preziosi. Lo storico Francesco Scafuri, facendo sosta nelle quattro piazze, ne ripercorre le vicende e le trasformazioni subite nei secoli, fino ai più recenti interventi di riqualificazione, evocando tra l’altro illustri personaggi del passato che hanno legato i loro nomi a quei luoghi, alla presenza anche del sindaco Tiziano Tagliani, dell’assessore comunale ai Lavori pubblici Aldo Modonesi e del Ministro dei Beni e delle attività culturali e del Turismo Dario Franceschini, oltre ad alcuni dei tecnici comunali che hanno curato i lavori di riqualificazione di piazza Trento Trieste e che ne illustrano i dettagli e gli esiti.

Si svolge i giorni 1 e 2 agosto la terza edizione di “C’è birra e birra”, una due giorni per degustare birra artigianale di qualità, con stand gastronomico, musica e divertimento presso il Chiostro di San Paolo in piazzetta Schiatti 9. Una vera scoperta delle birre di microbirrifici artigianali provenienti da tutta Italia. L’evento mette in contatto il pubblico con i produttori che danno consigli sul tipo di birra da consumare, spiegano come viene prodotta e quali sono i tipi di gusto e retrogusto, facendo assaporare i loro prodotti. Si tratta quindi di una vera cultura della birra che fa vivere a tutti un’esperienza emozionante. La manifestazione, puntando sulla qualità, si rivolge ai giovani per un approccio che non sia solo di consumo ma anche di degustazione, per un bere consapevole; e ai meno giovani, che forse hanno già esperienza, per allargare le loro conoscenze. Le due serate sono allietate da gruppi musicali e gadget per tutti i partecipanti.

Altri eventi animano la nostra città, sempre più vitale: ce n’è sempre per tutti i gusti, ora che l’estate è nel pieno non potete certo mancare!

Vi aspettiamo!

Delizia Estense 

Primo Piano Festival

Author: admin
07 18th, 2014

La nostra città, sempre così in fermento, ricca di eventi e iniziative, questa volta sta quasi superando se stessa.

Si svolge da stasera al 26 luglio 2014 presso il Palazzo Costabili il Primo Festival Pianistico Internazionale di Ferrara, un Masterclass con pianisti e professori di fama mondiale, nel centro storico di Ferrara, “Città delle Biciclette” e Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Ferrara Piano Festival è un’associazione no-profit fondata nello stato di New York che si avvale della collaborazione di altre associazioni e fondazioni sia in Italia che negli Stati Uniti ed è dedicato al potenziamento di talentuosi giovani pianisti attraverso programmi come festival e masterclass, così come l’assegnazione di borse di studio. L’obiettivo principale è quello di promuovere lo scambio culturale degli studenti di pianoforte tra gli Stati Uniti e in altri paesi e facilitare la mobilità internazionale dei giovani pianisti. Ferrara Piano Festival è stato fondato dal pianista italiano, Simone Ferraresi, soprattutto per dare ai giovani musicisti diverse opportunità che non sempre vengono offerte dai vari corsi e masterclass.

I concerti degli allievi si svolgono presso il Ridotto del Teatro Comunale. Grazie a un accordo con l’associazione concertistica Carnegie Concerts a Nyack, nello stato di New York, verranno lì ospitati in recital pianistici i migliori allievi delle masterclass durante il Ferrara International Piano Festival. Le spese di viaggio di questi concerti premio saranno a carico di Ferrara Piano Festival.

Palazzo Costabili, dove si svolgerà la maggior parte del Festival è legato al nome di Ludovico Maria Sforza detto il Moro, duca di Milano dal 1494 al 1499 e fu commissionato dal nobile Antonio Costabili, personalità di spicco alla corte del duca di Ferrara . Progettato da Biagio Rossetti (1447-1516) il più insigne architetto ferrarese del Rinascimento al quale il duca Ercole d’Este affidò nel 1492 la risistemazione urbanistica di tutta la città, la cosiddetta “Addizione Erculea” – vide all’opera, dal 1500, illustri scalpellini e pittori della corte estense, ma rimase incompiuto. Una complessa operazione di restauro sulla struttura, sulle decorazioni pittoriche e sul giardino, completata nel 2010, si è posta l’obiettivo di riportare il palazzo al suo antico splendore e di renderlo pienamente fruibile al pubblico.

Che dire, in un contesto dal fascino unico, si svolge un evento senza precedenti, nel quale si fonde la classe di artisti di fama internazionale e giovani pianisti con un radioso futuro ad attenderli, in un sito storico che trasmette emozioni indescrivibili.

Vi attendiamo!

Veronica Villani

Guest House Delizia Estense 

07 3rd, 2014

Particolarmente ricco di eventi sarà questo fine settimana, in buona parte legati alla fase finale del campionato italiano di football, il XXXIV Italian Superbowl, uno spettacolo lungo tre giorni.

Dal 4 al 6 luglio 2014 Ferrara sarà la capitale del Football Americano.

Domenica 6 luglio a partire dalle ore 18.00 lo Stadio Paolo Mazza sarà il palcoscenico dell’atto finale del campionato italiano IFL. In perfetto stile a stelle e strisce, accanto all’emozione sportiva del match, ci sarà spazio per tanti momenti di spettacolo: l’esibizione di sbandieratori e musici delle contrade del Palio, una competizione che coinvolgerà le migliori cheerleaders d’Italia, il momento toccante degli inni nazionali cantati dal vivo a cappella, un’intera curva dello Stadio dedicata a stand gastronomici ed espositivi. Ci saranno soprattutto una serie di iniziative collaterali, volte da un lato a far conoscere questo sport ai ferraresi, e dall’altro ad accogliere in città i tanti tifosi della palla ovale che giungeranno da molte parti d’Italia. Si parte con la conferenza stampa di presentazione nella Sala Arazzi del Comune di Ferrara alle ore 12.00 di venerdì 4 luglio, alla presenza del sindaco di Ferrara, degli organizzatori dell’evento, degli organi federali di FIDAF e IFL e dei presidenti delle due società finaliste.

Da venerdì 4 a domenica 6 luglio, Piazzale Acquedotto, dalle 12.00 alle 01.00 si svolgerà il “Ferrara Street Food”, un ampio spazio dedicato al cibo, aperto dalla mattina a notte fonda, per tutti coloro che vivranno l’emozione del Superbowl e per tutti gli appassionati della buona tavola. In linea con la filosofia delle cucine di strada, gli oltre trenta stand presenti in piazza XXIV Maggio offriranno al pubblico specialità gastronomiche di tutto il mondo. Sarà presente anche un punto di incontro gestito dalle Aquile Ferrara, e la possibilità di seguire in diretta le partite dei Mondiali di Calcio in Brasile grazie a un ledwall maxischermo.

Sabato 5 luglio, Hotel Ferrara, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 si svolgerà il Convegno Medico “La Concussione”, di rilevanza nazionale avente come oggetto la diagnostica e la terapia degli infortuni negli sport di contatto, rivolto a medici, fisioterapisti, allenatori e preparatori atletici.

Sabato 5 luglio e domenica 6 luglio presso il Centro Universitario Sportivo, dalle 9.00 alle 16.00 si svolgerà il Campionato Nazionale di Flag Football. Negli impianti del CUS, avvolti nel verde a due passi dalle mura di Ferrara, verrà disputata una tappa del Campionato Nazionale Giovanile di Flag Football.

Sabato 5 luglio, Mike Wyatt Field, ore 17.30 – Rose Bowl Ferrara ospiterà anche la finale del campionato italiano femminile di Football Americano. Ancora in corsa anche la formazione ferrarese delle Fenici.

Sabato 5 luglio presso il Cortile del Castello Estense, ore 20.00 si svolgerà la Cena di Gala. Tutti gli invitati al Superbowl saranno ospiti dell’organizzazione nell’affascinante cornice del Cortile del Castello Estense.

Sabato 5 luglio e domenica 6 luglio in Piazza Trento Trieste / Piazza Municipale, dalle ore 9.00 alle ore 19.00 si svolgerà Football Experience. Verrà allestita nel cuore della città una struttura per la promozione del football americano in tutte le sue versioni. Sarà possibile giocare, provare le attrezzature, conoscere i giocatori e ricevere tutte le informazioni sulla disciplina e sul SuperBowl.

Domenica 6 luglio allo Stadio Paolo Mazza alle ore 18.00 si svolgerà infine la finale per proclamare il vincitore del XXXIV Italian Superbowl.

Una tre giorni davvero unica, per vivere emozioni diverse dal solito, nella cornice della nostra splendida città che offre sempre una vasta scelta di opportunità per viverla con passione.

Vi aspettiamo!

Veronica

Delizia Estense 

06 26th, 2014

Settimana decisamente artistica per la nostra prolifica città: è giunta alla settima edizione la biennale internazionale d’arte di Ferrara, iniziativa ideata e realizzata dall’associazione culturale Ferrara Pro Art con il patrocinio d’enti pubblici e privati.

La novità più rilevante di quest’edizione sarà quella di un padiglione dedicato all’arte della Cina, con la presenza di un gruppo giovani artisti cinesi operanti a livello internazionale.  Inaugurata il 21 giugno, si protrarrà fino al 29 giugno presso il cinquecentesco Chiostro di San Paolo in piazzetta Schiatti a Ferrara. Seguiranno fino a dicembre altri otto eventi, in un susseguirsi di mostre dedicate talenti emergenti ma anche di ospiti speciali, con la presenza d’opere d’alcuni nomi di spessore nazionale. Tradizionalmente la Biennale ferrarese privilegia eventi espositivi in varie ambientazioni storiche della città patrimonio Unesco, spesso inconsuete, come l’Ex Refettorio del Complesso Monumentale di San Paolo. Tale prerogativa, nell’arco di tre lustri, ha caratterizzato la Biennale per affermare la visione creativa dell’arte attraverso tecniche visuali diverse per esprimere la perpetua attività creativa dell’uomo. Occasione quindi per turisti e ferraresi di apprezzare, oltre che le varie espressioni estetiche, luoghi dimenticati e insoliti della città estense.

È iniziata in aprile e si protrarrà fino al 13 luglio la mostra “Ferrara al tempo di Ercole I d’Este” al Museo Archeologico Nazionale. I lavori di riqualificazione del centro storico di Ferrara hanno consentito di realizzare una serie d’indagini archeologiche che hanno fornito nuovi elementi utili a comprendere meglio il complesso palinsesto costituito dalle residenze estensi. Gli scavi archeologici hanno interessato l’area dell’attuale piazza Municipale, del retrostante Giardino delle Duchesse, dell’edificio che ne costituiva la cerniera verso nord - noto come “ex Bazzi”- e più recentemente tutto il percorso di corso Martiri della Libertà. Altri interventi effettuati all’interno del Castello Estense, seconda residenza in ordine di tempo degli Estensi, hanno fornito ulteriori dati su alcune parti dell’edificio. I risultati degli scavi archeologici che ne sono seguiti, sono ora i protagonisti della mostra ospitata al piano nobile del museo, che ricostruisce attraverso i numerosi reperti recuperati, uno spaccato della vita a corte e aspetti inediti del Palazzo estense prima del radicale rinnovamento voluto dal Duca Ercole I. Lo sfarzo e la raffinatezza della vita a corte sono testimoniate dai circa 200 reperti, per lo più della seconda metà del XV secolo, tra cui spiccano per bellezza e rarità un’eccezionale coppa su alto piede in vetro, probabilmente usata come fruttiera, e una seconda coppa in vetro verde smeraldo, realizzata a Murano.

Il 27 giugno è anche il giorno della Festa d’inizio estate al Giardino delle Duchesse: dalle ore 18.00 alle ore 24.00 con attività, laboratori ed esibizioni, aperitivo musicale e dj set fino a mezzanotte.

Intrattenimento per tutti i gusti, da stage di breakdance e dimostrazioni di hip hop, funky, R&B e flamenco, oltre a installazioni e laboratori per imparare a costruire aquiloni e molto altro ancora. Il tutto in uno degli spazi verdi più centrali della città con l’immancabile area ristoro con bar, piadineria e gelateria.

Ci sono molte altre iniziative anche per questo ultimo fine settimana di giugno, venite a trovarci, ce n’è per tutti i gusti!

Veronica

Delizia Estense 

Progetto Vento

Author: admin
06 17th, 2014

Nel mio lavoro sono sempre a contatto con la gente: sorriso, buona educazione e trasmettere le informazioni giuste è per me fondamentale. Navigo molto in rete, mi tengo informata e poi quando arriva una telefonata da un collega che mi presenta un progetto importante, non mi tiro mai indietro.

Poche settimane fa mi contatta Marco, in qualità di consigliere di VisitFerrara, nonché collega e titolare di un B&B e mi presenta il Progetto Vento: trattasi di un programma creato dal Politecnico di Milano, volto alla promozione della realizzazione di una ciclovia da Torino a Venezia, seguendo il percorso del Po. Una dorsale cicloturistica di 679 km che potrebbe essere realizzata con l’impegno dello Stato italiano, delle quattro regioni attraversate dal fiume, delle province, degli enti fluviali, di tutti i comuni, delle associazioni dei cittadini e delle imprese.

In parte la ciclabile già esiste, deve essere parzialmente realizzata e messa in sicurezza.  Un percorso che collegherebbe città artistiche meravigliose: Venezia, Ferrara, Mantova, Sabbioneta, Cremona, Pavia, Valenza, Casale Monferrato, Torino.

Un’infrastruttura a bassa velocità, ma che produrrebbe un giro di affari annuo stimabile in due volte l’investimento iniziale, che diverrebbe il volano per un turismo pulito, bello, ecologico e motore per tante economie diffuse, vere green economy e che coinvolge quattro regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Il 6 giugno sei persone, delle quali quattro in bicicletta e due con un furgone di appoggio, sono partite da Torino e il 13 giugno sono arrivate a Ferrara.

Io ascolto tutto, mi piace questo piano, si lega perfettamente con la realtà in cui vivo: lo slogan di Ferrara non è forse quello di ‘città delle biciclette’ con percorsi cicloturistici importanti?

Qui inizia la mia avventura progettuale con Vento, nel senso che Marco chiede la mia collaborazione come Instagramer: per chi mi segue, sa che Delizia Estense è presente su vari social network, dei quali il mio preferito è appunto Instagram, che  è un’applicazione fotografica che unisce la mia passione per la fotografia con il lavoro. Mi inseriscono quindi nel team che sta organizzando la tappa nella mia città, ovvero Provincia, Università degli studi e Comune di Ferrara, consorzio Visit Ferrara, associazioni di biciclette,  con partecipazione a riunioni; la squadra è sempre molto percettiva per tutto quello che riguarda la valorizzazione e la promozione del nostro territorio. Trovo subito terreno fertile, decidiamo di promuovere l’evento a livello nazionale,  e di creare un hashtag adeguato (#pedalandoconvento) ma soprattutto iniziamo a fare quella che chiamo ‘operazione stalker’, ovvero richiamare l’attenzione di tutti quelli che amano la bicicletta e che la utilizzano come mezzo di trasporto: alcune sono  persone che non si conoscono nella vita reale, ma che si seguono sui vari social per cui mi metto lì e inizio a pensare ‘ma cosa gli scrivo?’ Così, con educazione, mando a ognuno un messaggio informando dell’iniziativa. E poi attendo.

Devo dire che ho ricevuto tutte risposte positive, le persone che ho contattato si sono mostrate subito molto ricettive all’iniziativa e l’hanno presa subito a cuore inserendo nelle loro foto il #pedalandoconvento: li voglio citare perché li ringrazio davvero di cuore, metto i loro nickname su Instagram: @fabio33, @candrea_98, @eleonora_lestrange, @marcus87ture, @j_drake_b_, @#erika_0_, @iaiav, @gsoattin, @skynet70, @ciclifrignanilorenzo, @cpdesign, @macluna429, @mirkoscape, @newland75, @rayfilippo, @linomaialino e Foto Pandini.

Grazie per la vostra preziosa partecipazione.

Con tutti voi siamo stati in grado di pubblicare 277 foto #pedalandoconvento.

Come già detto, il 13 giugno i ciclisti di Vento sono arrivati a Ferrara.

Arrivati a Stellata di Bondeno alle ore 14,00 sotto un sole cocente, noto subito che tra il gruppo ci sono anche due ragazze. Li ammiro tanto, ogni giorno percorrono 40 km in bicicletta senza essere allenati.

Salgono con le biciclette sull’imbarcazione che li porta a Pontelagoscuro, dove percorrono 3 km per arrivare alla Porta degli Angeli. Qui autorità, fotografi, associazioni di biciclette, instagramers li stanno aspettando. Iniziamo con scatti, strette di mano e via dicendo. Ci sono anche alcuni sbandieratori e tamburini del palio che ci affascinano con il volteggiare delle loro bandiere. È presente un rinfresco con frutta, aperitivi, verdure e varie sfiziosità.

Da lì tutto il gruppo si sposta al Torrione di San Giovanni per la conferenza stampa.

Alle 21.30 poi si aprono le porte del Giardino delle Duchesse: inizia una serata semiseria con tanto di cantante e un’esposizione di biciclette. Poi, direttamente dall’Ibike, viene presentato il video realizzato da Andrea: si tratta del montaggio delle foto taggate #pedalandoconvento.

É davvero strano vedere le foto proiettate, ma fa sicuramente un bell’effetto. Potete vederle anche voi su You Tube.

A fine giornata, torno a casa distrutta ma contenta: grazie Vento per questa esperienza indimenticabile, vi aspettiamo l’anno prossimo.

Veronica

Delizia Estense

Author: admin
06 4th, 2014

Grande festa medievale questo mese nella nostra città sempre in fermento: dal 5 al 22 giugno si svolge presso l’Ippodromo Comunale di Ferrara, la Giostra del Borgo, con Banchetti, Duelli, Mercati e Spettacoli del XV Secolo e che festeggia quest’anno la sua XI edizione. Dame, cavalieri, musici, giochi e mangiafuoco vi aspettano per una festa in piena regola, che per l’occasione avrà come tema principale “il fuoco”. Passeggiando attraverso la cittadella rinascimentale potrete fare un salto nel passato, condividere la vita dell’accampamento degli armati e gli allenamenti degli arcieri con l’arco storico, avrete la possibilità di assistere a spettacoli di teatro e musica nello spazio dell’Arena, godere di suggestivi numeri di fuoco o accomodarvi presso il Giardino delle Delizie per partecipare a conferenze e dibattiti.

Non mancheranno le occasioni di far godere anche il palato: tutte le sere, a partire dalle 19,30, nel giardino della struttura aperto al pubblico solo durante la Giostra del Borgo, è aperta l’Hostaria; sempre dalle 19,30, invece, chi lo desidera potrà accomodarsi al Ristorante per gustare piatti tipici della tradizione ferrarese – e non solo.

Durante i fine settimana vi sarà uno spazio dedicato ai più piccoli, nel quale potranno giocare a fare “i guerrieri”, con laboratori didattici dedicati, giochi e spettacoli di magia. In ogni caso, tutti i giorni sono ricchi di eventi per tutti i gusti, avvolti nella magia e nel mistero che l’epoca cui si riferiscono sa evocare.

Il programma dettagliato si trova nel sito dedicato.

Domenica 8 giugno, tra le varie offerte proposte, c’è anche “Scopri Ferrara”, visite guidate per individuali con guida turistica abilitata, un tour a piedi al centro storico della città di Ferrara, della durata di due ore, nel quale si ammireranno il Castello (esterno) con il suo cortile, Piazza Castello, Piazza Savonarola, Corso dei Martiri con il Teatro Comunale, Palazzo Arcivescovile, il Municipio e la sua piazza, la Cattedrale (esterno), Piazza Trento Trieste e il Ghetto ebraico. Partenza alle ore 11,00 per questa iniziativa patrocinata dal Comune di Ferrara, informazioni sul sito.

La nostra città non dorme mai, voi cosa aspettate?