Archive for the 'Visita Ferrara' Category

06 26th, 2014

Settimana decisamente artistica per la nostra prolifica città: è giunta alla settima edizione la biennale internazionale d’arte di Ferrara, iniziativa ideata e realizzata dall’associazione culturale Ferrara Pro Art con il patrocinio d’enti pubblici e privati.

La novità più rilevante di quest’edizione sarà quella di un padiglione dedicato all’arte della Cina, con la presenza di un gruppo giovani artisti cinesi operanti a livello internazionale.  Inaugurata il 21 giugno, si protrarrà fino al 29 giugno presso il cinquecentesco Chiostro di San Paolo in piazzetta Schiatti a Ferrara. Seguiranno fino a dicembre altri otto eventi, in un susseguirsi di mostre dedicate talenti emergenti ma anche di ospiti speciali, con la presenza d’opere d’alcuni nomi di spessore nazionale. Tradizionalmente la Biennale ferrarese privilegia eventi espositivi in varie ambientazioni storiche della città patrimonio Unesco, spesso inconsuete, come l’Ex Refettorio del Complesso Monumentale di San Paolo. Tale prerogativa, nell’arco di tre lustri, ha caratterizzato la Biennale per affermare la visione creativa dell’arte attraverso tecniche visuali diverse per esprimere la perpetua attività creativa dell’uomo. Occasione quindi per turisti e ferraresi di apprezzare, oltre che le varie espressioni estetiche, luoghi dimenticati e insoliti della città estense.

È iniziata in aprile e si protrarrà fino al 13 luglio la mostra “Ferrara al tempo di Ercole I d’Este” al Museo Archeologico Nazionale. I lavori di riqualificazione del centro storico di Ferrara hanno consentito di realizzare una serie d’indagini archeologiche che hanno fornito nuovi elementi utili a comprendere meglio il complesso palinsesto costituito dalle residenze estensi. Gli scavi archeologici hanno interessato l’area dell’attuale piazza Municipale, del retrostante Giardino delle Duchesse, dell’edificio che ne costituiva la cerniera verso nord - noto come “ex Bazzi”- e più recentemente tutto il percorso di corso Martiri della Libertà. Altri interventi effettuati all’interno del Castello Estense, seconda residenza in ordine di tempo degli Estensi, hanno fornito ulteriori dati su alcune parti dell’edificio. I risultati degli scavi archeologici che ne sono seguiti, sono ora i protagonisti della mostra ospitata al piano nobile del museo, che ricostruisce attraverso i numerosi reperti recuperati, uno spaccato della vita a corte e aspetti inediti del Palazzo estense prima del radicale rinnovamento voluto dal Duca Ercole I. Lo sfarzo e la raffinatezza della vita a corte sono testimoniate dai circa 200 reperti, per lo più della seconda metà del XV secolo, tra cui spiccano per bellezza e rarità un’eccezionale coppa su alto piede in vetro, probabilmente usata come fruttiera, e una seconda coppa in vetro verde smeraldo, realizzata a Murano.

Il 27 giugno è anche il giorno della Festa d’inizio estate al Giardino delle Duchesse: dalle ore 18.00 alle ore 24.00 con attività, laboratori ed esibizioni, aperitivo musicale e dj set fino a mezzanotte.

Intrattenimento per tutti i gusti, da stage di breakdance e dimostrazioni di hip hop, funky, R&B e flamenco, oltre a installazioni e laboratori per imparare a costruire aquiloni e molto altro ancora. Il tutto in uno degli spazi verdi più centrali della città con l’immancabile area ristoro con bar, piadineria e gelateria.

Ci sono molte altre iniziative anche per questo ultimo fine settimana di giugno, venite a trovarci, ce n’è per tutti i gusti!

Veronica

Delizia Estense 

Progetto Vento

Author: admin
06 17th, 2014

Nel mio lavoro sono sempre a contatto con la gente: sorriso, buona educazione e trasmettere le informazioni giuste è per me fondamentale. Navigo molto in rete, mi tengo informata e poi quando arriva una telefonata da un collega che mi presenta un progetto importante, non mi tiro mai indietro.

Poche settimane fa mi contatta Marco, in qualità di consigliere di VisitFerrara, nonché collega e titolare di un B&B e mi presenta il Progetto Vento: trattasi di un programma creato dal Politecnico di Milano, volto alla promozione della realizzazione di una ciclovia da Torino a Venezia, seguendo il percorso del Po. Una dorsale cicloturistica di 679 km che potrebbe essere realizzata con l’impegno dello Stato italiano, delle quattro regioni attraversate dal fiume, delle province, degli enti fluviali, di tutti i comuni, delle associazioni dei cittadini e delle imprese.

In parte la ciclabile già esiste, deve essere parzialmente realizzata e messa in sicurezza.  Un percorso che collegherebbe città artistiche meravigliose: Venezia, Ferrara, Mantova, Sabbioneta, Cremona, Pavia, Valenza, Casale Monferrato, Torino.

Un’infrastruttura a bassa velocità, ma che produrrebbe un giro di affari annuo stimabile in due volte l’investimento iniziale, che diverrebbe il volano per un turismo pulito, bello, ecologico e motore per tante economie diffuse, vere green economy e che coinvolge quattro regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Il 6 giugno sei persone, delle quali quattro in bicicletta e due con un furgone di appoggio, sono partite da Torino e il 13 giugno sono arrivate a Ferrara.

Io ascolto tutto, mi piace questo piano, si lega perfettamente con la realtà in cui vivo: lo slogan di Ferrara non è forse quello di ‘città delle biciclette’ con percorsi cicloturistici importanti?

Qui inizia la mia avventura progettuale con Vento, nel senso che Marco chiede la mia collaborazione come Instagramer: per chi mi segue, sa che Delizia Estense è presente su vari social network, dei quali il mio preferito è appunto Instagram, che  è un’applicazione fotografica che unisce la mia passione per la fotografia con il lavoro. Mi inseriscono quindi nel team che sta organizzando la tappa nella mia città, ovvero Provincia, Università degli studi e Comune di Ferrara, consorzio Visit Ferrara, associazioni di biciclette,  con partecipazione a riunioni; la squadra è sempre molto percettiva per tutto quello che riguarda la valorizzazione e la promozione del nostro territorio. Trovo subito terreno fertile, decidiamo di promuovere l’evento a livello nazionale,  e di creare un hashtag adeguato (#pedalandoconvento) ma soprattutto iniziamo a fare quella che chiamo ‘operazione stalker’, ovvero richiamare l’attenzione di tutti quelli che amano la bicicletta e che la utilizzano come mezzo di trasporto: alcune sono  persone che non si conoscono nella vita reale, ma che si seguono sui vari social per cui mi metto lì e inizio a pensare ‘ma cosa gli scrivo?’ Così, con educazione, mando a ognuno un messaggio informando dell’iniziativa. E poi attendo.

Devo dire che ho ricevuto tutte risposte positive, le persone che ho contattato si sono mostrate subito molto ricettive all’iniziativa e l’hanno presa subito a cuore inserendo nelle loro foto il #pedalandoconvento: li voglio citare perché li ringrazio davvero di cuore, metto i loro nickname su Instagram: @fabio33, @candrea_98, @eleonora_lestrange, @marcus87ture, @j_drake_b_, @#erika_0_, @iaiav, @gsoattin, @skynet70, @ciclifrignanilorenzo, @cpdesign, @macluna429, @mirkoscape, @newland75, @rayfilippo, @linomaialino e Foto Pandini.

Grazie per la vostra preziosa partecipazione.

Con tutti voi siamo stati in grado di pubblicare 277 foto #pedalandoconvento.

Come già detto, il 13 giugno i ciclisti di Vento sono arrivati a Ferrara.

Arrivati a Stellata di Bondeno alle ore 14,00 sotto un sole cocente, noto subito che tra il gruppo ci sono anche due ragazze. Li ammiro tanto, ogni giorno percorrono 40 km in bicicletta senza essere allenati.

Salgono con le biciclette sull’imbarcazione che li porta a Pontelagoscuro, dove percorrono 3 km per arrivare alla Porta degli Angeli. Qui autorità, fotografi, associazioni di biciclette, instagramers li stanno aspettando. Iniziamo con scatti, strette di mano e via dicendo. Ci sono anche alcuni sbandieratori e tamburini del palio che ci affascinano con il volteggiare delle loro bandiere. È presente un rinfresco con frutta, aperitivi, verdure e varie sfiziosità.

Da lì tutto il gruppo si sposta al Torrione di San Giovanni per la conferenza stampa.

Alle 21.30 poi si aprono le porte del Giardino delle Duchesse: inizia una serata semiseria con tanto di cantante e un’esposizione di biciclette. Poi, direttamente dall’Ibike, viene presentato il video realizzato da Andrea: si tratta del montaggio delle foto taggate #pedalandoconvento.

É davvero strano vedere le foto proiettate, ma fa sicuramente un bell’effetto. Potete vederle anche voi su You Tube.

A fine giornata, torno a casa distrutta ma contenta: grazie Vento per questa esperienza indimenticabile, vi aspettiamo l’anno prossimo.

Veronica

Delizia Estense

Author: admin
06 4th, 2014

Grande festa medievale questo mese nella nostra città sempre in fermento: dal 5 al 22 giugno si svolge presso l’Ippodromo Comunale di Ferrara, la Giostra del Borgo, con Banchetti, Duelli, Mercati e Spettacoli del XV Secolo e che festeggia quest’anno la sua XI edizione. Dame, cavalieri, musici, giochi e mangiafuoco vi aspettano per una festa in piena regola, che per l’occasione avrà come tema principale “il fuoco”. Passeggiando attraverso la cittadella rinascimentale potrete fare un salto nel passato, condividere la vita dell’accampamento degli armati e gli allenamenti degli arcieri con l’arco storico, avrete la possibilità di assistere a spettacoli di teatro e musica nello spazio dell’Arena, godere di suggestivi numeri di fuoco o accomodarvi presso il Giardino delle Delizie per partecipare a conferenze e dibattiti.

Non mancheranno le occasioni di far godere anche il palato: tutte le sere, a partire dalle 19,30, nel giardino della struttura aperto al pubblico solo durante la Giostra del Borgo, è aperta l’Hostaria; sempre dalle 19,30, invece, chi lo desidera potrà accomodarsi al Ristorante per gustare piatti tipici della tradizione ferrarese – e non solo.

Durante i fine settimana vi sarà uno spazio dedicato ai più piccoli, nel quale potranno giocare a fare “i guerrieri”, con laboratori didattici dedicati, giochi e spettacoli di magia. In ogni caso, tutti i giorni sono ricchi di eventi per tutti i gusti, avvolti nella magia e nel mistero che l’epoca cui si riferiscono sa evocare.

Il programma dettagliato si trova nel sito dedicato.

Domenica 8 giugno, tra le varie offerte proposte, c’è anche “Scopri Ferrara”, visite guidate per individuali con guida turistica abilitata, un tour a piedi al centro storico della città di Ferrara, della durata di due ore, nel quale si ammireranno il Castello (esterno) con il suo cortile, Piazza Castello, Piazza Savonarola, Corso dei Martiri con il Teatro Comunale, Palazzo Arcivescovile, il Municipio e la sua piazza, la Cattedrale (esterno), Piazza Trento Trieste e il Ghetto ebraico. Partenza alle ore 11,00 per questa iniziativa patrocinata dal Comune di Ferrara, informazioni sul sito.

La nostra città non dorme mai, voi cosa aspettate?

05 27th, 2014

Sabato 3 maggio si è svolta a Ferrara l’invasione digitale a Palazzo Schifanoia.

In cosa consistono le Invasioni Digitali? Si tratta di un progetto rivolto a diffondere la cultura digitale e l’utilizzo degli open data, di formare e sensibilizzare le istituzioni all’utilizzo del web e dei social media per la realizzazione di progetti innovativi rivolti alla co-creazione di valore culturale, oltre che alla promozione e diffusione della cultura (www.invasionidigitali.it). Ogni anno si crea un evento in un luogo storico (museo, piazza, sito archeologico) da effettuarsi in un certo periodo, di solito tra fine aprile e maggio.  Una volta individuato il luogo, si promuove l’evento sui siti web e/o attraverso Eventbrite, in modo da coinvolgere più persone.

Le invasioni sono partite in Italia nel 2013, e nella nostra città la prima è stata fatta al Castello Estense. Purtroppo non ho potuto partecipare perché i posti sono sempre limitati e in poche ore sono stati tutti esauriti. L’evento è stato organizzato dai Musei Civici d’Arte Antica in collaborazione con gli Instagramers di Ferrara.

Poteva mancare la Delizia Estense all’invasione di una vera e propria Delizia?

Assolutamente no! L’occasione di poter fotografare gli affreschi del 1400 di Palazzo Schifanoia era troppo ghiotta, soprattutto perché ho acquistato da poco una macchina fotografica reflex e mi sto impegnando a usarla.

Così, armata di smartphone (con carica batterie portatile), reflex e tablet (non si sa mai che all’ultimo mi manchi qualcosa) ci siamo trovati con gli amici instagramersferrara alla Delizia Estense per creare lo striscione con la scritta ‘invasione compiuta’. Un vecchio lenzuolo bianco e un spray rosso, il simbolo delle invasioni  e la creatività di Erika, così sotto gli occhi di Andrea, Ilaria, Barbara, Gabriele, Esteban, abbiamo realizzato il cartellone.

Era tutto pronto alle ore 17.30 per il  ritrovo nella porta del Palazzo Schifanoia. Mi sono stupita notando subito una grande partecipazione di gente: eravamo più o meno ottanta persone accompagnate dalla guida del museo. Siamo saliti su per le scale ed entrati nel salone dei mesi, dove la guida ha iniziato a raccontare…

Schifanoia era uno dei luoghi di divertimento della Corte Estense, e già nel nome ‘schivar la noia’ si ritrova la sua vera essenza.

Il salone dei mesi è suddiviso in dodici parti, ripartite a loro volta in tre fasce. A tutt’oggi si possono visitare solo sette parti.

Nella fascia superiore un carro che porta in trionfo una o più divinità greco-romane, è trainato da animali reali o fantastici. La/e divinità nomue/protettore sovrintende/ono a una serie di azioni che si svolgono nella fascia inferiore. A destra e a sinistra sono raffigurate scene del lavoro e della vita quotidiana coeve.

La fascia mediana presenta al centro il segno zodiacale relativo al mese accompagnato da tre decani, la fascia inferiore racconta episodi, eventi e personaggi occorsi o quotidiani della vita di Borso d’Este con intenti autocelebrativi.

A fianco al salone c’è un’altra stanza più piccola con un soffitto meraviglioso pieno di stucchi lignei e colori, poi incassate ci sono rappresentate le figure delle Virtù: - Fede, Speranza e Carità Prudenza, Fortezza e Temperanza.

Il museo era nostra disposizione per due ore, subito ci siamo sparpagliamo in giro per trovare la posizione migliore; per un attimo mi è venuta voglia di chieder se avessero una scala alta per salirci sopra, ma dubito che me l’avrebbero data.  Ho proseguito, mi piaceva sentire il ‘click’ della mia macchina fotografica e ho notato che ogni macchina aveva un suo suono. Ho cliccato con tutto, reflex, smartphone, tablet, ho chiesto consigli agli amici fotografi su quale Iso stessero usando, ho fatto tante prove. Con gli instagramers abbiamo iniziato intanto a fare foto tra di noi, con dietro il salone, nelle pose e con espressioni particolari. Quando la gente ha iniziato a scemare, io ho cominciato a scattare per terra, appoggiando la macchina sulle panchine. Volevo realizzare scatti da nuove prospettive, seduta per terra… Ecco, in quel momento, la mia amica Erika mi ha immortalata in pose decisamente strane.

Poi ci siamo recate all’adiacente Museo del Lapidario, dove sono esposte lapidi romane ritrovate. Ma lì siamo rimasti poco, erano ormai passate le 20.00 e noi eravamo alquanto stanchi, così la comitiva ha preso una saggia decisione: ‘dove andiamo per l’aperitivo?’

Una splendida esperienza da rifare ogni anno.

05 22nd, 2014

Con la fine del mese di maggio, riparte il Mercatino delle opere d’ingegno, che dal 24 Maggio al 23 Novembre 2014, si svolgerà tutti i sabati e le domeniche dalle 8,30 alle 19,30 nelle piazze del centro storico. Vi si trova l’esposizione e la vendita di oggetti realizzati da hobbisti e artisti nel tempo libero. Si possono trovare manufatti insoliti e originali quali lavori di decoupage, ceramica in graffito ferrarese, lavori in vetro, in legno, in ferro battuto, acquarelli, burattini, borse e cappellini in stoffa, anelli e collane con perline e pietre dure. Un vero spasso per gli amanti del genere.

Per gli appassionati di musica, ma non solo, si ripete anche quest’anno, a cura del Conservatorio G. Frescobaldi, la tradizionale maratona musicale nei contesti più suggestivi del centro storico di Ferrara: “Invenzioni MiXXer”. A partire dalle ore 10,00 e con ingresso libero, la nostra bella città verrà nuovamente trasportata in un viaggio nel tempo, grazie ai suoni di musiche del XX-XXI secolo, che ci avvolgeranno per tutta la giornata.

Forse non sapete che Ferrara è la “città italiana delle biciclette”, dove l’utilizzo di questo mezzo da parte dei cittadini è tra i più alti in Europa: nel 1991 la percentuale di utilizzo era del 30,7% contro il 30% di Copenhagen o il 27,8% dell’Olanda. Nel 2000 un’indagine realizzata da DataBank su un campione rappresentativo, ha ribadito che il 30,9% dei ferraresi continua a utilizzare la bicicletta, ma il popolo dei ciclisti ferraresi è pari a circa l’89,5% dei suoi 135.000 abitanti. A ogni accesso della città è posto un cartello con la scritta “Ferrara città delle biciclette” seguito dalla citazione dell’adesione alla rete europea delle città amiche della bicicletta “Cities for Cyclists” e dal riconoscimento Unesco di città patrimonio dell’umanità. La consapevolezza di essere non soltanto la città italiana con il maggior numero di ciclisti ma di attestarsi anche a livelli europei, ha portato l’Amministrazione a dedicare, a partire dal 1995, numerosi progetti e iniziative per migliorare e aumentare l’uso della bicicletta. Uno di questo è senza dubbio “Pedalando nella città delle biciclette – Luoghi della Scienza” che si svolgerà domenica 25 maggio con ritrovo in piazza Municipale alle ore 10,30, e che porterà a visitare numerosi luoghi d’interesse, dal Palazzo Paradiso, sede dell’Università di Ferrara fino al 1963, al Teatro Anatomico, alla Scuola Ebraica. Storia e arte della capitale estense in un bicitour urbano di 2,5 ore e 9 km con ‘agriaperitivo’ in collaborazione con Campagna Amica Coldiretti. Per informazioni e prenotazione –obbligatoria – telefonare al 346.3178104.

Per i più piccoli, fino al 14 giugno, tutti i sabati dalle 10,00 alle 13,00 ci saranno degli appuntamenti stimolanti e creativi, ovvero dei laboratori curati dall’illustratrice Manuela Santini intitolati “GIARDINI ILLUSTRATI/ATELIER D’ARTE PER BAMBINI dai 6 ai 10 anni”. Attraverso il gioco, il disegno e la pittura, passo dopo passo, i piccoli partecipanti percorreranno il sentiero che ogni illustratore compie per creare e realizzare il proprio libro illustrato! Si racconteranno ai bambini le favole di Italo Calvino e di scrittori per ragazzi che trattano il tema dei giardini, quindi ogni bambino verrà invitato a reinterpretare ed illustrare una breve storia. Per informazioni giardinillustrati@gmail.com

Questi, e molti altri eventi, si susseguono anche in questo fine settimana, senza dimenticare il nostro Palio più antico del mondo che si svolge in tutto il mese e la preziosa mostra su Matisse che si protrarrà fino al 15 giugno, dei quali vi abbiamo già raccontato le scorse settimane.

Come al solito, l’offerta è molto ricca, per tutte le età e le esigenze, c’è solo l’imbarazzo della scelta, e noi siamo lì a due passi da ogni tipo di manifestazione, come una sorta di “ombelico del mondo”!

www.deliziaestense.com

Week end al Palio

Author: admin
05 9th, 2014

Domani 10 e domenica 11 Maggio il Palio di Ferrara, che durerà per tutto il mese, entra nel vivo. In Piazza Municipale, hanno luogo i “Giochi Giovanili delle Bandiere” e gli “Antichi Giochi delle Bandiere Estensi”, che vedono a confronto, rispettivamente, i giovanissimi atleti delle Contrade e i più esperti sbandieratori e musici che si contendono i titoli delle varie specialità.
Uno spettacolo di primordine, considerando che gli atleti ferraresi sono detentori del maggior numero di titoli nazionali e sono iscritti alla Federazione Italiana Sbandieratori. Un tuffo in un passato variopinto e pittoresco, unito alla bellezza delle coreografie proposte, costituiscono ancora una volta, un’occasione per vivere momenti impagabili in una cornice affascinante.

Quest’anno lo spettacolo viene arricchito da una iniziativa che riceverà indubbiamente notevoli consensi: è infatti partito su Instagram il contest #paliofe2014 per tutta la durata delle competizioni dal 3 maggio al 1^ giugno. Tutti coloro che vorranno scattare le loro foto del palio o della contrada/rione, avranno la possibilità di essere scelti per una futura mostra fotografica. Che state aspettando?

Se volete godere al meglio la nostra città, uno strumento indubbiamente prezioso è MyFE, la carta turistica della città di Ferrara. É uno strumento che vi apre le porte delle eccellenze della città e vi permette di scoprire i suoi tesori. Consiste in un pass che vi farà entrare in un sistema di servizi che normalmente il turista deve ricercare autonomamente e singolarmente, con dispendio di energie e tempo, altrimenti impiegabile per godere appieno della vacanza. Rappresenta una mappa delle peculiarità e delle principali bellezze del patrimonio monumentale, storico e paesaggistico di Ferrara, ma è anche un lasciapassare per il settore enogastronomico e commerciale. Oltre a essere un vantaggio per l’intero sistema museale cittadino, con questa carta potrete sperimentare nuovi percorsi e nuovi connubi, valorizzando un patrimonio culturale importante e tuttora poco conosciuto. Acquistabile anche on line sul sito www.myfecard.it, è studiato secondo le varie necessità di permanenza, con una durata che va da due a sei giorni, a un prezzo vantaggioso.

Delizia Estense

Matisse a Ferrara.

Author: admin
03 23rd, 2014

È stata inaugurata a Ferrara a Palazzo dei Diamanti il 22 febbraio la mostra: “Matisse la figura. La forza della linea, l’emozione del colore”. La mostra si protrarrà fino al 15 giugno 2014 ed è ricchissima. Oltre cento opere tra dipinti, sculture e lavori su carta che raccontano l’avventura creativa dell’artista dalle opere giovanili alla maturità. Il filo conduttore della manifestazione è la nuova visione della rappresentazione della figura, in particolar modo quella femminile, da parte di questo gigante della storia dell’arte moderna. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 con orario continuato. Occasione più unica che rara per poter ammirare questi capolavori.

Noi abbiamo pensato un’ottima soluzione per chi viene da lontano. Un pacchetto ad hoc per questa mostra, che comprende il soggiorno di una notte per due persone, due biglietti d’ingresso e l’utilizzo gratuito di biciclette per la durata del soggiorno a un prezzo accattivante.

Come se non bastasse, in occasione di questa mostra, sono state organizzate, a cura della Fondazione Ferrara Arte, la Galleria d’Arte Moderna e contemporanea di Ferrara, il Conservatorio “G. Frescobaldi” e la Fondazione Teatro Comunale, conferenze e concerti che dureranno fino al 29 marzo 2014.Le conferenze si svolgono in Sala Estense, Piazza Municipale n. 19, alle ore 17,30. L’ultima conferenza si terrà Mercoledì 26 marzo, a cura di Giuseppe di Natale della Fondazione Ferrara Arte, dal titolo “Matisse e l’Italia”. Concerti e incontri si svolgono presso la Pinacoteca Nazionale, Salone d’Onore in Corso Ercole I d’Este n. 21. L’ultimo si terrà Sabato 29 marzo con l’incontro alle ore 15,30 al titolo “Il giovane Stravinskji e la Parigi di Matisse” con internventi di Nicola Badolato, Elena Cervellati, Elia Andrea Corazza, Chiara Vorrasi. Seguirà alle ore 18,30 il Concerto Ensemble del Conservatorio “G. Frescobaldi”. 

Insomma, per gli amante dell’arte e anche per i neofiti, una ricca offerta culturale cui sarebbe un peccato mancare. Noi ci saremo.

 

 

 

 

 

 

 

Natale è in Centro a Ferrara 2012

Il Comune di Ferrara festeggia il Natale e l’anno nuovo con un programma ricco di eventi e iniziative. Per tutto il periodo delle festività natalizie il Centro Storico sarà animato da spettacoli per bambini e adulti, bancarelle di Natale e speciali iniziative e mercatini tematici.

Programma:
LUCI DI NATALE
Luminarie in Centro Storico
Da sabato 24 novembre il cuore della città estense si veste di luce per l’occasione più attesa dell’anno: le più belle Vie, Piazze e Alberi del Centro Storico saranno illuminati e decorati a festa, dando vita ad una scenografia da fiaba.
Vetrine in movimento
Sabato 24 novembre dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30
Nei negozi del centro animazione delle attività commerciali con la presenza di modelle e modelli nelle vetrine espositive.
Iniziativa del Comitato Commercianti Centro Storico, in collaborazione con la società ‘12eventi’
» Comitato Commercianti Centro Storico

Accensione dell’Albero di Natale
Sabato 1 dicembre ore 19.00
Ferrara aprirà le celebrazioni natalizie con l’ormai tradizionale spettacolo di proiezioni in Piazza della Cattedrale che culminerà nell’accensione del grande e scintillante Albero di Natale.

MAGIA DEL NATALE
Calendario degli eventi e degli spettacoli organizzati dal Comune di Ferrara

GRANDI PROIEZIONI IN PIAZZA DELLA CATTEDRALE
Sabato 1 dicembre 1° proiezione ore 18.45 - 2° proiezione ore 22.00 - Piazza Cattedrale
Evento esclusivo per Ferrara che, con le suggestive proiezioni di immagini sacre e natalizie, risveglierà le gioiose atmosfere proprie del Natale.

LA GRANDE FONTANA LUMINOSA
Sabato 8 dicembre 1° spettacolo ore 18.45 - 2° spettacolo ore 22.00 - Piazza Castello
Piazza Castello sarà la suggestiva cornice dello spettacolo “La Grande Fontana Luminosa”, uno show di giochi di luci, acqua e fuoco naturale accompagnati da un emozionante sottofondo musicale.

I TUBI ANIMATI - animazione itinerante per i bambini
Sabato 15 dicembre dalle ore 16.00 alle ore 19.00 - Vie del centro Storico
“I Tubi Animati”, con le loro simpatiche movenze, rallegreranno il pubblico dei più piccoli e le loro famiglie durante lo shopping natalizio per le vie del centro storico.

PRESEPE VIVENTE
Sabato 22 dalle ore 16.15 alle ore 18.00 - Piazza Cattedrale
Sacra Rappresentazione che rievoca le scene dal vangelo, la visita di Maria ad Elisabetta, l’Annunciazione, la nascita di Gesù, l’arrivo dei Magi.
La manifestazione è organizzata da Associazione Genitori “Luigi e Zelia Martin” in collaborazione con l’Arcidiocesi di Ferrara - Comacchio , il Centro Culturale Umana Avventura, l’ Associazione e la Scuola “Sant’Antonio” e AVSI (Associazione di Volontari per il Servizio Internazionale).

IL PAESE DI BABBO NATALE
in collaborazione con la Contrada di San Paolo
In Piazza Municipale dal 24 novembre 2012 al 6 gennaio 2013 verrà allestito un piccolo paese con 4 casette di legno aperte al pubblico: il venerdì dalle ore 17.00 alle ore 23.00 il sabato dalle 15.00 alle ore 23.00 e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 21.00.
Sabato 1 dicembre alle ore 17.30 in occasione dell’inaugurazione ufficiale dello spettacolo “Il risveglio del Paese di Babbo Natale” tutti i bambini sono invitati ad assistere all’arrivo di Babbo Natale e dei suoi folletti sulla…slitta.
La Casetta di Babbo Natale
Anche quest’anno è possibile portare le letterine per Babbo Natale nella casetta in Piazza Municipale. Il sabato e la domenica è presente Babbo Natale con la sua slitta e i folletti e sarà possibile per tutti i bambini farsi fotografare assieme a loro. Non mancate!
Il Laboratorio di Babbo Natale
Spazio in cui si può scrivere, colorare, fare collage e decorare le letterine di Babbo Natale da appendere all’albero di P.zza Municipale, leggere favole e racconti, assistere a qualche gioco di magia insieme a Babbo Natale.
La Casetta del ristoro
Degustazione di dolciumi, stuzzichini, cioccolata calda per i bambini e vin brulé per gli adulti.
Sabato1 dicembre: spettacolo inaugurale “Il risveglio di Babbo Natale” alle ore 17:30
Sabato 8 dicembre: piccolo spettacolo dei folletti di Babbo Natale e possibilità per i bambini di farsi coinvolgere con il Trucca bimbi
Sabato 15 dicembre: esibizione della banda “Filarmonica Giuseppe Verdi”
Sabato 22 dicembre: “volo dei palloncini dei desideri”. A partire dalle ore 15.00 i folletti aiutano i bimbi a realizzare il proprio “palloncino dei desideri” ed alle ore 18 tutti i palloncini spiccano il volo
Domenica 23 dicembre: esibizione della corale “Bianconeri per caso” alle ore 17.00
Venerdì 4 gennaio 2013 alla Sala Estense alle ore 21 la Compagnia della Vipera al suo esordio mette in scena una rappresentazione semi-seria per rivivere in allegria momenti di vita rinascimentale.

Arriva La Befana
Domenica 6 gennaio 2012 - dalle ore 16.00 - Piazza Municipale
Da venerdì 28 dicembre il Paese di Babbo Natale lascia spazio alla Befana. Al centro del villaggio, i bambini possono trovare un grande fantoccio della Befana, alla gonna della quale si possono cucire i propri desideri aiutati dai folletti.
Domenica 6 gennaio 2013, come da consuetudine, si terrà la grande festa “La Befana in piazza”. Dalle ore 16.00 in Piazza Municipale, la Contrada di San Paolo propone di aspettare tutti insieme l’arrivo della Befana che giungerà, come tradizione vuole, a cavallo della sua mitica scopa. Nell’attesa del suo arrivo, i bambini saranno intrattenuti con uno spettacolo di burattini e baby-dance. Alle ore 18 la Befana arriverà e verrà distribuita una calza a tutti i bambini intervenuti. L’appuntamento si concluderà alle ore 19:30 con il tradizionale falò in Piazza Trento Trieste.

Giostra a Cavalli Galoppanti stile ‘800
In Piazza Municipale dal 21 novembre 2012 al 20 gennaio 2013
Nella Piazza dedicata al Natale dei bambini ritorna come tutti gli anni la favolosa giostra con i cavalli a fare sognare piccoli e adulti.Costi: 1 giro euro 1,00 - 6 giri euro 5,00 - 14 giri euro 10.00 - (I biglietti rimasti sono validi per la giostra permanente di P.zza Paolo V zona acquedotto)

IL VILLAGGIO NATALIZIO DELLA SOLIDARIETA’
Dal 2 dicembre al 3 febbraio 2013 Giardino delle Duchesse dalle ore 9.00 alle ore 24.00
Nella magica atmosfera del Giardino delle Duchesse, nei mesi di dicembre e gennaio, e febbraio vi aspetta il “Villaggio Natalizio e della Solidarietà” con Pista di Pattinaggio su Ghiaccio, Casette del Volontariato e Lotteria per Ferrara, Area Ristoro.
Info: tel. 0532 210444
Capodanno a Ferrara

NATALE IN DANZA
Sabato 22 dicembre 2012 ore 21 Sala Estense
Spettacolo di danza classica, moderna, contemporanea, afro jazz, musical, break dance della scuola Jazz Studio Dance diretta da Silvia Bottoni con la partecipazione del “Gruppo Danza Cocoon”. Lo spettacolo rappresenta sequenze coreografiche elaborate su di¬versi generi musicali, un augurio di Buon Natale alla città. Entrata a offerta libera e il ricavato sarà interamente devoluto in be¬neficenza all’Associazione G

Rassegna dedicata alle prelibatezze gastronomiche dei sapori autunnali tra i quali il tartufo bianco di pineta.

 

sapori d'autunno

Dal 31 ottobre al 3 novembre 2013

Mesola - Piazza Castello

Tartufi, funghi e delizie del sottobosco
Una rassegna dedicata alle prelibatezze gastronomiche dei sapori autunnali tra i quali il bianchetto (tartufo bianco di pineta) di Mesola, particolarmente apprezzato per le sue qualità ed il suo inconfondibile sapore.

Ma il territorio non è ricco solo di tartufi; il sottobosco fornisce infatti tanti altri prodotti che spaziano dai funghi, alle erbe, al radicchio, all’asparago, alla zucca. Prodotti che caratterizzano un territorio unico, con le sue lagune, le sue dune, le valli, le pinete, il Boscone con i suoi 1058 ettari. Ed eccellenze architettoniche ed artistiche splendide, a partire da Castello estense di Mesola edificato nel 1598 dai duchi d’Este.

Tante le attività proposte: escursioni guidate gratuite in bicicletta nel Gran Bosco della Mesola; visite guidate al Museo del Bosco e del Cervo, presso il Castello Estense di Mesola; assaggi di prodotti enogastronomici locali in Piazza Santo Spirito; escursione in battello sul Po di Goro;  Mostra mercato: Tartufi, funghi, prodotti biologici, cibi tradizionali, mercatino dell’oggettistica e del piccolo artigianato.

Stand gastronomico all’interno del Castello Estense di Mesola con specialità locali (tartufi e funghi).

Per soggiornare a Ferrara contattaci www.deliziaestense.com

13 ottobre 2012 - 13 gennaio 2013

I capolavori del Museo Boldini e delle altre raccolte d’arte moderna e contemporanea di Palazzo Massari saranno in mostra a Palazzo dei Diamanti dal 13 ottobre 2012 al 13 gennaio 2013.

Boldini Signora in rosa

Un’ampia selezione di opere di Boldini, Previati, Mentessi, Minerbi, Melli, Funi e De Pisis, ovvero dei più importanti artisti ferraresi dell’Ottocento e del Novecento, verrà presentata assieme ad un nucleo di opere di altri grandi maestri italiani come Gemito, Boccioni, Carrà e Sironi, patrimonio delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

L’idea della mostra è stata sollecitata dalla chiusura del complesso di Palazzo Massari, che ospita le collezioni delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, in seguito al sisma che nel maggio scorso ha colpito l’Emilia-Romagna. Fino a quando non verranno eseguiti importanti lavori di consolidamento dell’edificio, i tesori d’arte che esso custodiva non saranno fruibili. Di qui la decisione di dare loro visibilità, sia pure temporanea, in una mostra a Palazzo dei Diamanti, per sottolineare l’importanza e la qualità del patrimonio di Palazzo Massari ma anche per sensibilizzare alla salvaguardia di questo e di altri beni artistici danneggiati dal terremoto.

La mostra riunisce un’ottantina tra dipinti, sculture e opere su carta che raccontano oltre centocinquant’anni di produzione artistica locale, ma anche nazionale e internazionale. Il percorso si apre con le testimonianze della civiltà figurativa ferrarese della prima metà dell’Ottocento che costituirono la sezione moderna della Pinacoteca Municipale.

Boldini, Previati e De Pisis. Due secoli di grande arte a Ferrara
Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 13 ottobre 2012 – 13 gennaio 2013

La proposta della locanda Delizia Estense per trascorrere un week-end a Ferrara in occasione della mostra di Palazzo dei Diamanti comprende: 1 notte in appartamento monolocale con angolo cottura con servizio di prima colazione per due persone compreso due biglietti per la mostra: 92 €

Uso gratuito di biciclette per visitare Ferrara o per raggiungere il Palazzo dei Diamanti dalla Delizia Estense attraversando il centro storico in bicicletta