Archive for the 'Visita Ferrara' Category

Capodanno a Ferrara all’insegna della tradizione e della buona tavola. Per festeggiare l’arrivo del 2012 la città ha predisposto una serie di iniziative diversificate, allo scopo di coinvolgere il più possibile ferraresi e turisti, giovani e meno giovani.

Per i bambini la serata più interessante sarà quella della vigilia di capodanno. Il 30 dicembre infatti, le famiglie saranno invitate al Teatro Comunale per assistere al musical “La sirenetta”, una fiaba senza tempo che coinvolgerà i più piccoli in emozionanti avventure marine. I fondi ricavati dallo spettacolo, che inizierà alle ore 20 e per il quale è consigliabile prenotare i biglietti, serviranno interamente a finanziare Telethon.

Nella notte del 31 invece, oltre al classico incendio del Castello estense, sarà possibile – sempre su prenotazione – partecipare a due serate di rara eleganza. Un ricevimento si terrà infatti presso le sale del Ridotto del Teatro, fino a notte inoltrata; un secondo appuntamento – “Il banchetto dei Duchi d’Este”- verrà organizzato all’interno dell’imbarcadero del castello. Come suggerisce il titolo stesso dell’iniziativa, la cena sarà interamente dedicata alle atmosfere e alle gastronomie rinascimentali, accompagnata da musica dell’epoca e da figuranti che interpreteranno i maggiori personaggi della corte estense, m anche paggi, dame di corte, nobili e ancelle. I costumi storici ricostruiranno, per una notte e dal vivo, la magia degli affreschi di Palazzo Schifanoia, un salto indietro nel tempo che non escluderà un vivacissimo rientro nel presente in tempo per la mezzanotte. I partecipanti infatti – assieme agli ospiti del “Galà di San Silvestro a Teatro” – potranno assistere allo spettacolo dei fuochi d’artificio da una postazione riservata e privilegiata.

Chi non dovesse temere il freddo o la nebbia, e magari preferisse trascorrere San Silvestro in modo più improvvisato e informale, troverà invece ospitalità nei punti ristoro del Villaggio natalizio della solidarietà, all’interno del Giardino delle Duchesse, che rimarranno aperti fino a mattina. Potrà inoltre godersi l’attesa della mezzanotte direttamente in piazza Castello, dove verrà allestito un palco su cui si alterneranno tanti artisti dal mondo dello spettacolo e della musica, e da dove ovviamente sarà possibile assistere alle grandi coreografie piromusicali che, per il tredicesimo anno consecutivo, il Comune e la Provincia di Ferrara hanno organizzato per celebrare il nuovo anno. I fuochi verranno lanciati dal fossato, dalle torri e dalle balconate del castello, alternati a cascate illuminanti e vortici di luce colorata. Una colonna sonora “inedita” accompagnerà la suggestione visiva, per iniziare il 2012 all’insegna della magia.

Ciao a tutti,
la città di Ferrara festeggia il Natale e l’Anno Nuovo con un programma ricco di eventi e iniziative. Per tutto il periodo delle festività natalizie, il Centro Storico sarà animato da emozionanti spettacoli per bambini e adulti, bancarelle di Natale e speciali mercatini tematici.
Da sabato 28 novembre il cuore della città estense si veste di luce:
le più belle Vie, Piazze e Alberi del Centro Storico saranno illuminati e decorati a festa, come si conviene in occasione di una delle celebrazioni più attese dell’anno.
Le festività natalizie a Ferrara si apriranno con un evento suggestivo - Sabato 5 dicembre, ore 18,30: sulla facciata della Cattedrale uno spettacolo di proiezioni di immagini con accompagnamento musicale si concluderà con l’accensione del grande Albero di Natale allestito come vuole la tradizione sul sagrato di Piazza Cattedrale e decorato con mille luci dall’effetto scenografico. Dopo questa data tutti i sabato pomeriggio del mese di dicembre sul sagrato della Cattedrale di Ferrara si potranno ammirare spettacoli di giocolieri e acrobati per la felicità dei bambini. In piazza municipale, come l’anno passato, verrà allestito il villaggio di natale dove si potrà gustare cioccolata calda e vi brulè. Piazza Trento Trieste
Per tutto il periodo natalizio,inoltre,  il listone di Piazza Trento Trieste si trasformerà in un unico grande mercatino a cielo aperto, ospitando gli stand della Festa del Regalo. Delizia estense vi invita a venire a Ferrara per vivere un week end natalizio tra le luci e i colori degli avvenimenti della città estense.
Dopo tutte le festività, senza dimenticare l’incendio del castello Estense la notte di capodanno, si chiuderanno il 6 gennaio alle ore 16:00 con l’arrivo della Befana che giungerà, come tradizione vuole, a cavallo della sua mitica scopa. Nell’attesa del suo arrivo, i bambini saranno intrattenuti con uno spettacolo teatrale, disco baby e distribuzione di calze della befana. L’appuntamento si concluderà alle ore 19,00 con il tradizionale falò in Piazza Trento Trieste.
In attesa del natale, delizia Estense vi aspetta per immergervi, nella sua Ferrara, nei colori e nelle feste della città

Sono come ogni anno tante le iniziative a Ferrara e provincia legate alla notte di Halloween, il 31 ottobre, la vigilia della festa di Ognissanti trasformata nella tradizione del classico “Dolcetto o scherzetto?” condita da zucche, zombie e personaggi terrificanti che richiamano l’oltretomba.

 

A Ferrara il centro delle iniziative è il Castello Estense, dove già da sabato 29 ottobre e fino a domani, martedì 1 novembre, le guide di Itinerando  proporranno visite guidate al monumento simbolo di Ferrara sul tema “A spasso con il mistero: racconti ed incontri nelle antiche sale del Castello”. Oggi per l’occasione il Castello resterà aperto dalle 9.30 alle 19 con visite guidate alle 11.30 e alle 18. Per informazioni e prenotazioni è a disposizione la biglietteria del Castello: tel. 0532.299233, email: itinerando@provincia.fe.it. Fra i tanti locali che organizzano serate a tema, invece, segnaliamo il Suono di Gualdo, dove si terrà il ‘Funk Halloween party’, una serata musicale con molti djs tra cui Lelli (ex Arlecchino), storico dj del funk italiano che ha suonato nei migliori club afro italiani soprattutto dopo esser stato ispirato da nuovi ritmi e sonorità in Venezuela.

Anche Argenta si è organizzata per Halloween e oggi il museo delle Valli sarà teatro di un’originale festa di Halloween dedicata ai bambini dai 6 ai 12 anni. Porte aperte dalle ore 18 (conclusione prevista alle ore 22), in programma: zucche da decorare, simpatiche lanterne a tema ‘stregonesco’ da realizzare insieme alle operatrici del museo, giochi ed escursione al bosco del Traversante (con accompagnamento in ecobus) nonché, tra streghe e fantasmi, la cena di Halloween. Il costo è di 15 euro a bambino (compresa la cena). Prenotazione obbligatoria e informazioni ai numeri 0532/808058 o 340/6715968 (Antonella).

A Bondeno è il polo bibliotecario ad aver ideato iniziative per la notte più ‘paurosa’ dell’anno. La notte delle streghe (e dei vampiri, per quanto riguarda la biblioteca) del 31 ottobre si appresta a diventare un’occasione di divertimento, tra trucchi horror (alle ore 20) e giochi a squadre (alle ore 21) per tutti i ragazzi che parteciperanno alla serata ad entrata libera, organizzata con il concorso di ‘Spazio 29’. Per attendere le streghe, in allegria, al grido di ‘dolcetto o scherzetto’, la biblioteca ‘L. Meletti’ aprirà dalle ore 20 alle ore 24. Per partecipare alla serata è necessario però dare la propria preiscrizione.

Nella ‘città sull’acqua’ di Comacchio, invece, le storie fantastiche, le leggende e le tradizioni contribuiranno ad aumentare la suggestione di un palcoscenico naturale tra ponti e canali ideale per la ricorrenza. Anche oggi, lunedì 31 ottobre, andrà in scena, nel centro storico di Comacchio, uno degli eventi più singolari e amati da adulti e soprattutto dai bambini: ‘Halloween Sgarabusen’. E’ l’ultima di tre giornate intense di spettacoli, magie, esoterismo, giochi e sfide popolari, enogastronomia in tema con l’evento e mille altre sorprese nel magico ambiente lagunare. Si avrà modo così di conoscere da vicino ‘sgarubusèn’, quel folletto di verde vestito e piuttosto birichino, che si divertiva a spaventare grandi e piccini, facendo irruzione durante il sonno e quasi ‘paralizzando’ il povero dormiente, incapace di muoversi e di esprimere il suo stato d’animo. Soltanto se si riusciva a togliergli il cappellino se ne sarebbe andato, altrimenti si restava inerti e immobili, preda dei suoi desideri. In tutto il percorso della festa, artisti itineranti daranno vita e movimenteranno le vie cittadine.

Un weekend prolungato con iniziative ‘da paura’ in occasione di Halloween, e aperture straordinarie, quello che viene proposto a Ostellato dai due parchi educativi del circuito Amaparco presenti sul territorio ferrarese.  Apertura straordinaria oggi, lunedì 31 ottobre, per il Museo del Territorio di Ostellato, che dalle ore 20.30 invita tutti i bambini a trascorrere “Una notte da brivido”, un’intera notte al museo travestiti da maghi e streghette, tra cacce al tesoro e storie da paura, e dormire nei propri sacchi a pelo fino al risveglio con una gustosa colazione. I piccoli partecipante saranno accompagnati nelle attività e nella notte da operatori di Atlantide. L’iniziativa costa 16 euro a partecipante. La prenotazione è obbligatoria (0533 681368).

Saranno le secolari pareti di Castello Lambertini a Poggio Renatico ad ospitare sempre oggi la festa di Halloween. Il primo appuntamento è per le 18.30 nella sala comunale al piano terra della residenza municipale: di lì si partirà per visitare il centro all’insegna del più classico “dolcetto o scherzetto?”. Il secondo momento della serata è fissato per le 21 in Castello con il gioco a premi itinerante “La notte degli spiriti”. Le squadre saranno guidate attraverso un percorso all’interno dell’antico palazzo: cammin facendo incontreranno spiriti pazzerelli di cui dovranno indovinare l’identità. Al termine non mancherà la merenda per tutti.

Terrificante festa di Halloween anche a Serravalle che sarà ospitata dalla Sala Eden. Si parte dalle 20.30 con una seratain compagnia del Mago Riccardo Guerrato, con la sua magia e la musica. E non mancherà il concorso per la maschera più spaventosamente terrificante, sia per la categoria degli adulti che per quella  dei bambini.

 

per trascorrere un weekend di paura a Ferrara la Delizia Estense è il luogo ideale per avere comfort tranquillità e comodità per raggiungere il centro storico di Ferrara

Torna a Ferrara anche quest’anno il Ferrara Balloons Festival,  il famoso festival delle mongolfiere che anima la città quest’anno dal 9 a 18 settembre. L’edizione 2011 sarà ricca di eventi speciali e spettacoli in cielo.
Il Ferrara Balloons Festival è uno dei più grandi raduni di esperti di volo in mongolfiera che si tiene in Italia, un’occasione per scoprire questo mondo e ammirare un cielo coperto di tanti palloni di ogni forma e colore.
La grande attrattiva di questo appuntamento sono ovviamente le mongolfiere, le quali saranno presenti sia nella loro forma classica che in originali varianti, prendendo forme di oggetto, persone e animali.
Il Ferrara Balloons Festival prevede tanti appuntamenti speciali: il villaggio dei bambini, quello dello sport, eventi per le scuole e persino concorsi per vincere un volo in mongolfiera.

Il Ferrara Ballons Festival è un’occasione per visitare Ferrara in settembre e vivere la città all’aria aperta negli spazi del Parco Urbano, sede del festival delle mongolfiere e per visitare il centro storico, il
Castello Estense e il Palazzo dei Diamanti.

La guesthouse Delizia Estense in centro storico a Ferrara a due passi dalla Piazza del Duomo offre appartamenti monolocale per due persone con bagno e angolo cottura e servizio di pernottamento e prima colazione. A disposizione degli ospiti, le biciclette per visitare Ferrara e raggiungere il parco urbano per assistere al Festival delle Mongolfiere. Prenota la tua vacanza a Ferrara in settembre.

Gli anni folli. La Parigi di Modigliani, Picasso e Dalí. 1918-1933
Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 11 settembre 2011 - 8 gennaio 2012

Gli anni folli narra la Parigi di Modigliani, Picasso e Dalí, quando la città era capitale mondiale dell’arte, dalla fine della Grande Guerra ai primi anni Trenta.

Monet, Matisse, Mondrian, Picasso, Braque, Modigliani, Chagall, Duchamp, De Chirico, Miró, Magritte e Dalí furono i principali protagonisti di un periodo di eccezionale vitalità artistica. Anni che furono definiti “folli”, in una capitale in pieno fermento, dal clima cosmopolita, dove teatri, i caffè, il jazz, le gallerie attraevano da ogni parte del mondo musicisti, scrittori, coreografi, cineasti e artisti in cerca di fortuna e celebrità.

Tutto questo è raccontato in Gli anni folli, a Palazzo dei Diamanti, dall’11 settembre 2011 all’8 gennaio 2012, nella mostra organizzata da Ferrara Arte e curata da Simonetta Fraquelli, Maria Luisa Pacelli e Susan Davidson che qui hanno riunito dipinti, ma anche sculture, costumi teatrali, fotografie, ready made, disegni, dai più importanti musei e collezioni private del mondo.

La mostra prende le mosse dalle opere di due maestri impressionisti ancora attivi ed influenti nel primo dopoguerra. Se la monumentale Fonte di Renoir rivelò a Picasso e ai suoi colleghi la forza di una rilettura moderna dell’arte classica e rinascimentale, opere rivoluzionarie di Monet come il Ponte giapponese scardinarono qualsiasi idea di rappresentazione naturalistica e prospettica, giungendo alle soglie dell’astrazione.

Aperto tutti i giorni, feriali e festivi, lunedì incluso, dalle 9.00 alle 19.00
Aperto anche 1 novembre, 8, 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio

Info
Call Center Ferrara Mostre e Musei: tel. 0532 244949, fax 0532 203064
diamanti@comune.fe.it

A settembre tornano le grandi mostre di Palazzo dei Diamanti e Delizia Estense offre ai propri ospiti la possibilità di acquistare i biglietti direttamente in locanda.

Richiedi informazioni a Delizia Estense per programmare la tua visita a Palazzo dei Diamanti a Ferrara per un week-end di arte e cultura a Ferrara.

04 1st, 2011

Giorno di Pasqua, marzo 1171, Basilica di Santa Maria in Vado durante la santa messa al momento dello spezzare dell’Ostia da questa  uscì uno forte spruzzo di sangue che macchiò la volta che copriva l’altare. Un miracolo eucaristico avviene a Ferrara. La congregazione presente nella chiesa in quel giorno di pasqua a Ferrara rimase meravigliata e alcuni membri della congregazione testimoniarono di aver visto al figura in un bimbo nell’Ostia. Le tracce di questo miracolo sono visibili ancora oggi coperte da una protezione trasparente all’interno della Basilica. Il ventottesimo giorno di ogni mese si pratica l’ Adorazione Eucaristica ed ogni anni in preparazione alla festa di Corpus Cristi si celebrano le solenni Quarantore a memoria del miracolo avvenuto più di ottocento anni fa. Nell’anno 1128 il giorno di Venerdì Santo un crocifisso emerse dalle acque del Fiume Po all’altezza di Ferrara e venne trasportato alla Chiesa di San Luca in Borgo a Ferrara.Oggi la chiesa ha preso il nome Chiesa del Santissimo Crocifisso di San Luca e si trova alla periferia di Ferrara.Il crocifisso è conservato all’interno della chiesa. Questi due miracoli sono parte importante della storia religiosa della città di Ferrara. Chi visita Ferrara durante il weekend di Pasqua incontrerà moltissime chiese situate nelle vie della città ognuno con la sua particolarità o storia. Per menzionare solo alcuni: La Chiesa di San Giorgio ( fuori mura ), con il suo imponente campanile pendente, è la più antica della città documentata dal VII secolo. La basilica Cattedrale di San Giorgio Martire, che si trova in Piazza Duomo, risale al 1135, con la sua particolare facciata.La chiesa di San Cristoforo alla Certosa di Ferrara si trova nel complesso della Certosa in Via Borso d’Este. La chiesa e il suo cimitero conservano delle tombe monumentali sono testimoni della storia della scultura a Ferrara con inizio nel Rinascimento attraverso il Neoclassico fino all’ Art Noveau.La Locanda Delizia Estense vi aspetta per il weekend di Pasqua!

Se avete intenzione di visitare il Carnevale di Venezia e state cercando un posto per dormire che è fuori dai soliti itinerari turistici perché non venire a Ferrara!Non c’è modo migliore per evitare la folla ed i prezzi esagerati degli alberghi di Venezia in questo periodo del anno. La bellissima città rinascimentale di Ferrara vi aspetta! Ferrara, Patrimonio mondiale dell’umanità, si trova a solo un ora e mezza da Venezia. I suoi sette lidi Ferraresi sono tra i più importanti luoghi turistici balneari in questa zona d’Italia. La splendida cittadina marittima di Comacchio, con i suoi canali suggestivi e ponti maestosi  è conosciuta come “la piccola Venezia”. La storia di Ferrara è piena di personaggi illustri  e durante il XV e XVI secolo è stato luogo di incontro per alcuni delle più importanti menti artistiche, poetiche e filosofiche dell’ epoca. I palazzi della famiglia Este sono pieni di quadri e decorazioni dipinti da maestri come Andrea Mantegna, Jacopo Bellini e Piero della Francesca. I luoghi da visitare a Ferrara includono il Castello Estense, La Basilica di San Giorgio è il Palazzo Diamante con la sua facciata particolare. Dal punto di vista urbanistico Ferrara ha il titolo della prima “città moderna” dell’Italia. Le sue strade non portano a un punto centrale ma seguono un asse lineare lungo gli argini del fiume Po dei sui canali. Per visitare Ferrara non serve la macchina. L’intero centro storico è chiuso al traffico con accesso solo per autobus, taxi e biciclette. A Ferrara la maggior parte della gente in città  gira a piedi o in bicicletta non è raro la mattina di vedere genitori accompagnare a scuola i propri figli in bicicletta.Si vedono i cestini delle bici spesso riempiti con spesa e delle volte cani di piccola taglia.  Noleggiare una bicicletta a Ferrara è semplice e veloce. Si noleggiano tutti i tipi di bicicletta sia per adulti che per bambini. Ci sono numerosi punti  di noleggio e il centro di Ferrara è ben attrezzato con  rastrelliere per parcheggio bici. La stazione dei treni e degli autobus a Ferrara è a pochi passi dal centro. Ferrara si trova sulla linea principale che porta da Bologna a Venezia con treni che partono per la città lagunare più famosa nel mondo quasi ogni ora.Alloggiate a Ferrara per il Carnevale di Venezia e scoprite due bellissime città al prezzo di una! La locanda Deliza Estense vi aspetta!

Durante le festività Natalizie a Ferrara la città di Ferrara si decora di luci colorate, mercatini di Natale, presepi suggestivi e fuochi d’artificio.A Natale questa bellissima città d’arte si trasforma in un unico grande mercatino di Natale. Il luogo ideale per comprare i regali di Natale e un centro di divertimento per tutta la famiglia.Nelle settimane e weekend prima di Natale il centro di Ferrara ospita tantissime bancarelle e stand con prodotti tipici e gastronomici, libri, oggetti artigianali e oggettistica natalizia,  Un weekend a Ferrara durante le vacanze di Natale deve includere una visita alla città di Comacchio. Dal 24 dicembre al 6 gennaio il famoso ponte dei Trepponti diventa lo sfondo insolito per un suggestivo presepe sull’acqua. In un gioco di ombre creato dai luci e dai riflessi dell’ acqua, il presepe viene posizionato nel canale di ingresso al centro storico di Comacchio e la volta dei Trepponti diventa  una  stalla calda e accogliente. Anche la città di Ferrara celebra la Natività con un presepe sull’acqua che viene posta nel fossato del Castello Estense. La mangiatoia viene posta la sera della Vigilia  di Natale è viene celebrata con una processione e fuochi d’artificio. Il presepe rimane visibile fino alla festa dell’Epifania.  Quest’ anno l’ultimo dell’anno a Ferrara viene celebrato nella Piazza del Castello con una serata di musica insieme al DJ Gimmi Bragaglia che, dalle 21.30 in poi, accompagnerà il conto alla rovescia per mezzanotte con i più importanti e famosi successi musicali degli ultimi venti anni. Allo scoccare della mezzanotte Ferrara accoglierà l’anno nuovo con la dodicesima edizione dell’ “Incendio del Castello”, uno spettacolo pirotecnico straordinario. L’atmosfera di divertimento ed ospitalità che accoglie turisti e visitatori nelle strade della città durante le feste natalizie si estende anche nei negozi, ristoranti e tutte le attività commerciali del centro storico. Chi viene a Ferrara in cerca di  vetrine addobbate di natale piene di colori, luci, scene suggestive ed oggetti preziosi non rimarrà deluso.  Insieme al resto della città La Locanda Delizia Estense bed & breakfast si sta preparando per Natale  e non vede l’ora di dare un caldo benvenuto ai suoi ospiti per un Natale a Ferrara piena di divertimento, relax e pace natalizia.  Buon Natale a Ferrara a Tutti!

ciao a tutti,

se avete in programma di trascorrere un week-end a Ferrara vi segnalo la nuova mostra inaugurata lo scorso 17 ottobre a Palazzo dei Diamanti che resterà apert fino al prossimo al 30 gennaio. E’ la prima mostra italiana dedicata al  “pittore del silenzio” Jean Siméon Chardin (1699-1779) poeta del quotidiano e cantore sensibile dei gesti delle persone comuni. La rassegna, curata da Pierre Rosenberg, massimo esperto dell’artista, è organizzata in collaborazione con il Museo del Prado che la ospiterà dopo il debutto a Ferrara.

Chardin è uno degli artisti francesi che ha avuto maggior influenza sui maestri moderni, come testimonia, fra gli altri, Van Gogh che lo considerava «grande come Rembrandt». Protagonista dell’arte francese del XVIII secolo, Chardin è stato uno dei più importanti pittori di tutti i tempi ed ha esercitato un’influenza profonda su alcuni dei principali maestri della modernità, da Cézanne a Matisse, da Braque a Morandi.

Pittore meditativo e raccolto, egli crea le tele meno “parigine” di tutto il secolo dipingendo il silenzio: un silenzio che attraversa le sue nature morte, composte con oggetti di uso domestico disposti su semplici tavoli di legno, e le sue scene di interni, in cui i domestici e i rampolli della borghesia francese, assorti nei propri pensieri, sono raffigurati nelle più semplici attività di tutti i giorni. Ogni dettaglio ornamentale è bandito, la pittura, di qualità sopraffina, diviene poesia del quotidiano, un mezzo per esaltare, con sensibilità, i gesti delle persone comuni che Chardin trasforma in grandi protagonisti della sua epoca.

 Se visitate Ferrara in occasione della mostra potete prenotare il vostro soggiorno presso la Residenza Delizia Estense in via Scandiana, 5, a due passi dal Palazzo Schifanoia, dove trovate comodi appartamenti dotati di angolo cottura, tv, connessione internet. A disposizione degli ospiti le biciclette per scoprire Ferrara su due ruote, come vuole la tradizione del luogo.

vi aspettiamo a Ferrara per un week-end di arte e cultura d’autunno.

Birdwatching a Ferrara

Author: admin
04 16th, 2010

Ciao a tutti,
si terrà dal 30 aprile al 2 maggio la V edizione  della “Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico” a Comacchio (a pochi km da Ferrara).
Un’area espositiva con 190 espositori che coinvolge aziende dei settori dell’ottica e fotografia, editoria, abbigliamento sportivo e destinazioni naturalistiche, Parchi, enti ed associazioni.
Nell’edizione di quest’anno ci saranno nuove sezioni dedicate ai settori merceologici riferiti al concetto dello “Slow Tourism”, ossia il turismo lento tra cui il nautico fluviale, i percorsi cicloturistici, i percorsi ed itinerari enogastronomici di qualità, l’abbinamento natura e benessere. Durante la manifestazione verranno organizzati workshop fotografici, concorsi per fotografia e documentari ambientali, lezioni di birdwatching, lectures, spettacoli e visite guidate nelle destinazioni d’eccellenza e più esclusive del Parco del Delta del Po dove i visitatori potranno testare le più importanti novità nel settore dell’ottica e della fotografia.
Il B&B Delizia Estense vi aspetta per indicarvi come arrivare a   Comacchio per una visita alla zona Fiera e una passeggiata in riva al mare.